Certificato di Residenza Comunitaria

I nostri avvocati di immigrazione e immigrazione saranno in grado di aiutarti

Descrizione del servizio

Descrizione del servizio

I cittadini di uno Stato membro dell’Unione Europea, di Stato terzo parte dell’accordo relativo allo Spazio Economico Europeo e i cittadini svizzeri che risiedano nel territorio spagnolo per un periodo superiore a tre mesi sono obbligati a richiedere l’iscrizione nel Registro Centrale degli Stranieri.

STATI MEMBRI DELL’UNIONE EUROPEA E STATI PARTE DELL’ACCORDO SULLO SPAZIO ECONOMICO EUROPEO

Germania, Austria, Belgio, Bulgaria, Croazia, Cipro, Danimarca, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Estonia, Finlandia, Francia, Grecia, Ungheria, Islanda, Irlanda *, Italia, Lettonia, Liechtenstein *, Lituania, Lussemburgo, Malta, Norvegia * , Paesi Bassi, Polonia, Portogallo, Regno Unito, Repubblica Ceca, Romania, Svezia, Svizzera **

 

·       Direttiva 2004/38 /CE del Parlamento Europeo Consiglio Europeo, del 29 aprile 2004, relativa al diritto dei cittadini dell’Unione e dei loro familiari a circolare e soggiornare liberamente nel territorio degli Stati membri.

·       Regio decreto n. 240/2007,  del 16 febbraio, relativo all’ingresso, alla libera circolazione e alla residenza in Spagna dei cittadini degli Stati membri dell’Unione europea e di altri Stati parte dell’accordo sullo Spazio Economico Europeo.

·       Ordine PRE/1490/2012, del 9 luglio, che stabilisce le modalità per l’applicazione dell’articolo 7 del Regio decreto 240/2004 del 16 febbraio sull’ingresso, libera circolazione e soggiorno in Spagna dei cittadini di Stati membri dell’Unione europea e di altri Stati parti dell’accordo sullo Spazio Economico Europeo.

Passi da seguire

Passi da seguire:

CHI PUO FARE DOMANDA? :

Ogni cittadino di uno Stato membro dell’Unione Europea o di un altro Stato parte dell’accordo sullo Spazio Economico Europeo ha il diritto di soggiorno nel territorio dello Stato spagnolo per un periodo superiore a tre mesi se:

  • È un lavoratore dipendente in Spagna,
  • È un lavoratore autonomo in Spagna,
  • Ha risorse sufficienti per sé e per i suoi familiari, affinché non diventino un peso per l’assistenza sociale in Spagna durante il loro periodo di residenza. È inoltre necessario fornire un’assicurazione sanitaria – pubblica o privata, stipulata in Spagna o in un altro Paese – che fornisca la copertura in Spagna durante il periodo di residenza equivalente a quella fornita dal Sistema sanitario nazionale.
  • La valutazione dell’adeguatezza dei mezzi economici sarà effettuata individualmente e, in ogni caso, tenendo conto della situazione personale e familiare del richiedente. Si considererà prova sufficiente al rispetto di tale requisito l’essere in possesso di fondi che siano superiori all’importo fissato ogni anno dalla legge sul bilancio dello Stato per poter beneficiare del diritto a ricevere una prestazione non contributiva, tenendo conto delle circostanze personali e familiari dell’interessato.
  • E’ uno studente iscritto ad un istituto pubblico o privato riconosciuto o finanziato dall’amministrazione pubblica che si trovi in Spagna per motivi di studio o di formazione professionale. Egli dovrà avere un’assicurazione sanitaria – pubblica o privata – contratta in Spagna o in un altro Paese che fornisca una copertura completa in Spagna, e una dichiarazione responsabile che attesti il possesso di risorse sufficienti per sé e per i membri della propria famiglia, in modo da non diventare un peso per l’assistenza sociale in Spagna durante il periodo di residenza;
  • E’ cittadino di uno Stato membro, un familiare che accompagna o si ricongiunge con un cittadino dell’Unione o dello Spazio economico europeo, che soddisfi una delle condizioni di cui sopra.

Il membro della famiglia può essere:

  • Nel caso del familiare di uno studente, il suo coniuge o compagno di fatto o i figli dello studente e del coniuge o compagno a carico.
  • In tutti gli altri casi, il coniuge o compagno di fatto registrato, i loro discendenti diretti e quelli del coniuge o del compagno minori di 21 anni – o disabili, o di età maggiore ma che vivono a loro carico – e i loro antenati diretti o del coniuge o compagno che vivano a loro carico.
  • Con “a carico” si intendono quei familiari il ​​cui sostegno finanziario è fornito dal cittadino dell’UE e hanno bisogno di aiuto materiale per coprire i propri bisogni di base. Questa dipendenza deve verificarsi già nel Paese di origine.

REQUISITI:

Nota: in generale, si dovranno fornire copie dei documenti, ed esibire gli originali al momento della presentazione della domanda.

  • Modulo di domanda in forma ufficiale (EX-18) in duplice copia, debitamente compilato e firmato dal Cittadino dell’Unione.
  • Passaporto o documento di identità valido e in vigore. Nel caso in cui sia scaduto, dovrà fornirsi una copia di questo e della domanda di rinnovo.

A seconda del presupposto:

Se sei un lavoratore dipendente, puoi fornire uno dei seguenti documenti:

  • Dichiarazione di assunzione del datore di lavoro o certificato di lavoro, comprendente almeno il nome e l’indirizzo della società, l’identificazione fiscale e il codice di “Cuenta de cotización“.
  • Contratto di lavoro registrato presso il Servizio Pubblico per l’Impiego, o la comunicazione del contratto e delle sue condizioni attraverso la piattaforma CONTRAT@.
  • Documento de alta” – o situazione equiparata nel trattamento corrispondente del Sistema de Seguridad Social – o consenso alla verifica dei dati negli archivi della Tesoreria General de la Seguridad.

Se sei un lavoratore autonomo, puoi fornire uno dei seguenti documenti:

  • Registrazione nel “Censo de Actividades Económicas“.
  • Registrazione nel registro delle imprese (Registro Mercantil)

Documento de alta” o situazione equiparata nel corrispondente sistema di Seguridad Social (Previdenza Social), o consenso alla verifica dei dati negli archivi del Tesoreria Generale della Previdenza Sociale (General de la Seguridad Social)o della Agenzia delle entrate (Agencia Tributaria).

Se non lavori in Spagna, devi fornire:

  • Documentazione attestante il possesso di un’assicurazione sanitaria pubblica o privata, contratta in Spagna o in un altro Paese, a condizione che fornisca una copertura in Spagna durante l’intero periodo di residenza e sia equivalente a quella fornita dal sistema sanitario nazionale.

I pensionati si conformano a questa condizione fornendo la certificazione che attesti che dispongono dell’assistenza sanitaria a spese dello Stato dal quale ricevono la pensione.

  • Documentazione che dimostra il possesso di risorse sufficienti per sé e la propria famiglia per il periodo di residenza in Spagna. Tale possesso potrá essere provato attraverso i mezzi di prova ammessi dalla legge – come ad esempio titoli, assegni bancari, documentazione relativa al possesso di redditi, carte di credito con un attestato bancario che certifichi la quantità di credito disponibile sulla carta.

Se sei uno studente, devi fornire:

  • Iscrizione presso l’Istituto di istruzione pubblico o privato, riconosciuto o finanziato dall’amministrazione dell’istruzione competente.
  • Documentazione che provi il possesso di un’assicurazione sanitaria pubblica o privata.

È possibile fornire la tessera sanitaria europea che sia valida per il periodo di residenza e consenta di ricevere le prestazioni sanitarie necessarie da un punto di vista medico.

  • Dichiarazione di disporre di risorse sufficienti per sé stessi e i membri della famiglia, per tutto il periodo di residenza in Spagna.

Sarà considerata sufficiente per l’adempimento di questi requisiti la presentazione della documentazione che attesti la partecipazione a un programma dell’Unione Europea che favorisca lo scambio educativo per studenti e insegnanti.

Se sei un familiare di un cittadino dell’Unione, devi fornire:

  • Documentazione che attesti il vincolo familiare con il cittadino dell’Unione.
  • Documentazione che attesti la dipendenza economica da esso.
  • Documentazione comprovante che il cittadino dell’Unione Europea:

– sia un lavoratore – subordinato o autonomo – e abbia mezzi sufficienti alla sopravvivenza e assicurazione sanitaria

– o che sia studente, e abbia comunque mezzi sufficienti per sé e la propria famiglia e assicurazione sanitaria. 

Nota importante: quando vengono presentati documenti redatti in altri Paesi, questi devono essere tradotti in lingua castigliana o altra lingua ufficiale del luogo in cui viene presentata la domanda.

Quando si tratta di formulari standard dell’Unione europea, non saranno necessarie né la traduzione né la omologazione, in conformità con le disposizioni dei regolamenti comunitari che li proteggono. (Ad esempio: i modelli sanitari S1, E109, E 121 …)

D’altra parte, tutti i documenti pubblici stranieri devono prima essere legalizzati dall’ufficio consolare spagnolo con giurisdizione nel Paese che ha rilasciato il documento o, ove necessario, dal Ministerio de Asuntos Exteriores y de Cooperación, tranne nel caso in cui detto documento sia stato certificato dall’autorità competente del Paese emittente secondo la Convenzione dell’Aia del 5 ottobre 1961, e a meno che detto documento non sia esentato dalla legalizzazione ai sensi della Convenzione Internazionale.

Per ottenere maggiori informazioni sulla traduzione e sulla legalizzazione dei documenti, sarà possibile consultare la scheda informativa corrispondente.

Condizioni

Cosa include:

I nostri avvocati specializzati in immigrazione sono a tua disposizione:

– Per guidarti nell’intero processo di ottenimento della residenza;

– Per difendere gli interessi degli stranieri che desiderano studiare nel Paese;

– Per aiutarti ad ottenere il tuo certificato di Cittadino dell’Unione nel più breve tempo possibile;

– Per offrirti assistenza in ogni momento e riguardo a tutti i tipi di domande che possono sorgere in relazione alla questione.

Cosa non è incluso:

Non forniamo assistenza nei Consolati spagnoli del Paese di origine del richiedente. Offriamo assistenza di persona nei nostri uffici di Madrid, Barcellona e Stanto Domingo, in Repubblica Dominicana.

Vedi tutti i servizi

Consulenza Legale Gratuita sul web

Un servizio specializzato in diritto dell’immigrazione che gli dirà come risolvere il suo problema. Per una consultazione più completa, può chiamarci e ricevere una Consulenza – +34 918 272222.

Start typing and press Enter to search